Risultato tennistico per la Femminile Pescara contro l’Audax

Semifinale Coppa Abruzzo Femminile

RAIANO. Al Campo Alfredo Cipriani di Raiano, designato quale campo neutro per le semifinali di Coppa Abruzzo Femminile, la Femminile Pescara ha la meglio sull’Audax con un sonoro 7-2. Risultato già virtualmente chiuso nel primo tempo sul punteggio di 4-1 per le pescaresi. Nel secondo tempo il registro non cambia e le biancazzurre dilagano fino al definitivo 7-2 che regala la finale alle ragazze di Mister Di Persio e Pingiotti. Sopra le righe la prestazione di Paolini (nella foto) che firma una tripletta. Le altre reti, invece, portano i nomi di Longo, Di Battista, Giuliani e Lazzari. Per le palmolesi va a segno Di Ninni su calcio di rigore.

Nell’altra semifinale il Castelnuovo ha battuto, con il risultato di 3-0, il Porto Sant’Elpidio che abbandona il sogno di approdare in finale.

La data fissata per l’assegnazione della Coppa è domenica 22 maggio. La cornice designata ad ospitare tale evento sarà, anche quest’anno, il neutro di Scafa che vedrà sfidarsi per la vittoria del titolo Castelnuovo e Pescara, con quest’ultimo in cerca del bis dopo aver vinto il Campionato.

 

12993352_10207745663431129_2462822606723785923_n

IL MATCH. Bastano pochi minuti al Pescara per sbloccare il risultato con Longo che, con un preciso tiro dalla distanza, batte D’Onofrio.

Al 17′ la solita Di Battista firma il raddoppio. Elegante stop di Longo per Fusco la quale pennella un cross per la testa della numero 8 che non manca l’appuntamento con il gol.

Arriva prontamente la risposta delle palmolesi che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, si rendono pericolose con Savelli ma Confessore è ben piazzata e salva sulla linea.

E’ la volta di Paolini che, servita da Vizzarri, arriva dalle parti di D’Onofrio e la fulmina con un potente destro.

Due minuti più tardi l’Audax beneficia di un calcio di rigore assegnato a seguito di un tocco di mano di Confessore. Si incarica del tiro Di Ninni che spiazza Zullo e accorcia le distanze.

Prova a ristabilire le distanze Fusco, ma il suo tiro a giro dal vertice dell’area si stampa sull’incrocio dei pali. Sul finale del primo tempo Paolini, su assist di Fiorenza, beffa l’estremo difensore  palmolese con un pallonetto.

Il Pescara non si accontenta del risultato raggiunto e apre il secondo tempo con un gol di Giuliani a cui, pochi minuti più tardi, fa eco la neoentrata Lazzari.

Al 76′ l’Audax accorcia di nuovo le distanze grazie ad un autogol pescarese realizzato sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ci pensa ancora Paolini a spegnere ogni speranza palmolese con un sinistro beffardo che sorprende D’Onofrio.

L’ultima ad arrendersi è Cerrone che, sul finale di gioco, prova a sorprendere Zullo, ma la numero uno pescarese vola e con la mano di richiamo manda la palla in out.

 

Il tabellino dell’incontro:

AUDAX – PESCARA 2-7 (1-4)

AUDAX: D’Onofrio, Mancini, Savelli, Angelone, Monzelli, Cerrone, Di Ninni, Ricci, Bolognese, Di Francesco, Iannicco
A disposizione: Berardini
Allenatore: Felice Franco Nicola

 

PESCARA: Zullo, Vizzarri, Amicucci (dal 65′ Mastronuzzi), Confessore (dal 56′ Paravia), Giuliani, Fiorenza, Fusco (dal 72′ Maiorano), Di Battista (dal 69′ Porcù), Longo, Eugeni (dal 46′ Lazzari), Paolini

A disposizione: Evangelista, Livorni

Allenatore: Roberto Di Persio

 

Reti: 4′ Longo, 17′ Di Battista, 30′ Paolini, 32′ rigore Di Ninni (A), 45′ Paolini, 48′ Giuliani, 56′ Lazzari, 76′ autogol Pescara, 87′ Paolini     

Ylenia Gargano