Pro San Bonifacio- La Saponeria Pescara 1-3

San Bonifacio (Vr) 3 dicembre 2017.

Dopo una settimana a dir poco “travagliata” che per diversi motivi non ha consentito alla maggior parte delle ragazze pescaresi di allenarsi con continuità e con diverse assenze importanti, La Saponeria si presenta al cospetto della capolista Pro San Bonifacio, “comunque” con lo spirito di giocarsi la partita; ma non ci riesce e già al 2’ minuto, al primo affondo le veronesi passano in vantaggio, con un gran tiro dalla distanza di Perobello che sorprende Dilettuso. Al 12’ è la stessa Perobello che pescata in area, con un preciso diagonale insacca alla destra di Dilettuso. Al 29’ terza rete del Pro San Bonifacio, questa volta è la sgusciante Yeboaa che davanti a Dilettuso non sbaglia. Il Pescara risponde con delle folate offensive di Copia, Stivaletta, Santirocco e Eugeni che non portano frutti. È ancora il Pro San Bonifacio ad avere l’occasione di calare il poker, al 37’ Nozzi, in piena area di rigore del Pescara, per fermarla, si “arrampica”, sulla gigantesca Perobello, fallo e calcio di rigore. Si presenta al tiro dal dischetto la portiera Toniolo, ma Dilettuso con uno spettacolare intervento vola sulla sua sinistra e devia in calcio d’angolo.

Il primo tempo si conclude senza altre emozioni e si chiude sul punteggio di tre a zero per la capolista.

Nel secondo tempo il Pescara, rientra in campo con un piglio decisamente diverso, e con idee di gioco più ordinate contrasta alla pari la forte squadra veneta, tutt’altro che appagata dal tre a zero maturato nella prima frazione di gioco. Vi sono continui capovolgimenti di fronte che comunque non si concretizzano in occasioni da goal ne per l’una e ne per l’altra squadra.

Al 65’ le ragazze pescaresi rimangono in dieci, Stivaletta già ammonita nel primo tempo, in un contrasto con una avversaria, in piena corsa, smanaccia e la colpisce al volto, per l’arbitro è per il guardalinee che ne ha richiamato l’attenzione è fallo intenzionale con conseguente cartellino rosso. A molti spettatori invece è sembrato un fallo involontario. Il Pescara seppur in dieci non demorde e a differenza del primo tempo, con impegno, imbastisce diverse azioni nei pressi della porta difesa da Toniolo e al 72’ sigla la rete della bandiera con Cialfi (subentrata a Copia) che raccoglie un preciso cross di Santirocco dalla destra e infila il pallone nella rete per il tre a uno finale.

(dgm)

TABELLINO

FORMAZIONI:

PRO SAN BONIFACIO: Toniolo, Sossella, Kastrati, Baldo, Ferrari (dal 79’ Camponogara), Casarotto, Yeboaa, Pizzolato, Cavallini, Rigon, Perobello (dal 80’ Spagnolo)

A DISPOSIZIONE: Galvan, Bendinelli

ALLENATORE: Moreno Dalla Pozza

LA SAPONERIA PESCARA: Dilettuso, Vizzarri (dal 53’ Cicala), Confessore, Nozzi, Giuliani (dal 85’ De Leonardis), Longo, Santirocco, Copia (dal 67’ Cialfi), Stivaletta, Eugeni (dal 59’ Lazzari), Amicucci (dal 77’ Astolfi)

A DISPOSIZIONE: Cilli, Mari

ALLENATORE: Mario Di Giovanni

ARBITRO: Diurd Jevil Aleksandr di Trieste

RETI: al 2’ e al 13’ Perobello (SB), al 29’ Yeboaa (SB), all’82’ Cialfi (PE)

AMMONIZIONI: Stivaletta (PE)

ESPULSIONI: al 65’ Stivaletta (PE)