COPPA ITALIA: La Saponeria Pescara-Jesina 6-7 (dcr – 1-1 dtr)

COPPA ITALIA CALCIO FEMMINILE
 
LA SAPONERIA PESCARA-JESINA 1-1 (dopo i tempi regolamentari) 5-6 (dopo i calci di rigore)
 
Pescara, 13 dicembre 2017
Perde di rigore La Saponeria Pescara e lascia il passo alla Jesina per gli ottavi di finale della Coppa Italia di Calcio Femminile. Peccato per le ABRUZZESI, che per le occasioni avute nell’arco della partita avrebbero meritato miglior sorte, che, nonostante il giorno di “Santa Lucia”, protettrice degli “occhi”, non si è proprio “vista” in campo.
Nonostante la poca fortuna, “condita” anche da un palese “nervosismo”, che ha certo influenzato negativamente la prestazione, le ragazze del Pescara hanno messo in campo cuore, grinta, determinazione e “sprazzi di bel gioco”:
veloce, concreto e spettacolare che sicuramente ha divertito il numeroso pubblico presente sugli spalti e che lascia ben sperare per i prossimi impegni di campionato.
Il primo tempo scorre senza grandi sussulti, la Jesina, squadra ben “rodata”, retrocessa dalla serie A e squadra di grande tradizione calcistica organizza meglio le trame di gioco, che comunque, in fase di conclusione, impensieriscono poco l’attenta Dilettuso, il Pescara di rimando, controlla e interrompe il gioco delle marchigiane e riparte, sulle fasce laterali, con folate offensive, che portano le ragazze della Presidentessa Velina Rasetta, a ridosso del goal, che non arriva per dei “soffi” (di malocchio?), viste le conclusioni a rete: al 15’ di Paolini, che liberatasi al limite dell’area di rigore, esplode un destro che rasenta il palo alla destra di Ciccioli, al 24’ con Cialfi che in piena area di rigore, a “botta sicura” vede il suo tiro lambire il palo sempre alla destra del portiere della Jesina. Ci provano anche Santirocco e Stivaletta, ma le loro conclusioni non producono gli effetti sperati.
Nel frattempo, per reciproche scorrettezze, l’arbitro Mallardi, manda prematuramente negli spogliatoi Copia del Pescara e Porcarelli della Jesina.
Il primo tempo si conclude, per rimanere nel tema di “Santa Lucia”, con il risultato ad “occhiali”.
Nella ripresa, al 30’’ secondo, la Jesina trova il goal del vantaggio. Azione sulla fascia destra del campo delle ragazze marchigiane, rimpallo favorevole, cross al centro e Piergallini, a due metri dalla porta, insacca l’uno a zero.
Il Pescara, non ci sta e attacca alla ricerca del pareggio. La Jesina si difende con ordine, ma concede diverse occasioni alle abruzzesi che con Giuliani, Stivaletta, Santirocco, Lazzari (subentrata a Mari) e Paolini, non riescono a concretizzare, fino al 84’, quando Cialfi, con un magistrale calcio piazzato su punizione, da 25 metri “fredda” Ciccioli che impotente, guarda il pallone insaccarsi sotto la traversa per il meritato pareggio. Il Pescara ci crede ed insiste, vuole vincere. Al novantesimo abbondante, Stivaletta con una travolgente azione salta un nugolo di avversarie, entra in area di rigore e anziché servire al centro le “appostate” Paolini e Santirocco, “preferisce” calciare a rete, ma il suo tiro, pur sfiorando il palo alla sinistra di Ciccioli, termina “malinconicamente” fuori e il 2 a 1 non si materializza.
Fine dei “tempi regolamentari”. La successiva “lotteria” dei calci di rigore “premia” la Jesina.
Il Pescara, pur non demeritando “esce” dalla Coppa Italia, ma, vista la positiva prova di tutte le ragazze in campo, sicuramente si “concentrerà meglio” in campionato, dove “venderà cara, alle avversarie, la propria pelle”, già a partire dalla prossima gara in casa contro il Riccione.
(dgm)
 
TABELLINO
FORMAZIONI:
LA SAPONERIA PESCARA: Dilettuso, Vizzarri (al 78’ Eugeni), Confessore, Cicala, Giuliani, Mari (dal 46’ Lazzari), Santirocco, Copia, Stivaletta, Cialfi, Paolini,
A DISPOSIZIONE: Cilli, Astolfi, Amicucci, De Leonardis,
ALLENATORE: Mario Di Giovanni
 
JESINA: Ciccioli, Fiorella, Durante (dal 72’ Gallina), Guidobaldi, Gambini, Porcarelli, Verdini (al 67’ Oleucci), Zambonelli, Piergallini ( dal 78’ Tamburini), Bellucci, Fontana (dal 57’ Becci),
A DISPOSIZIONE: Battistoni, De Sanctis, Modesti
ALLENATORE: Emanuele Iencinella
 
ARBITRO: Domenico Mallardi di Bari
 
RETI: 46’ Piergallini (J), 84’ Cialfi (P),
 
Sequenza rigori:
JESINA: Zambonelli (on), Bellucci (on), Becci (on), Oleucci (on), Gambini (off),
PESCARA: Cialfi (on), Lazzari (on), Paolini (off), Cicala (on), Stivaletta (on), Santirocco (on), Confessore (off),
 
AMMONIZIONI: –
ESPULSIONI: Copia (P), Porcarelli (J)