La Saponeria Pescara- Graphistudio Pordenone 3-2

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO FEMMINILE – SERIE B – GIRONE C – QUINDICESIMA GIORNATA

LA SAPONERIA PESCARA-GRAPHISTUDIO PORDENONE 3-2

Pescara 7 gennaio 2018

Dopo il periodo “NERO” ricco solo di squalifiche, assenze e problemi diversi, che aveva caratterizzato nefastamente la fase finale del 2017, il NUOVO ANNO 2018, per La Saponeria Pescara, si apre con “TRE BOTTI”… e torna la “LUCE” della vittoria strameritata contro l’ottima compagine del Pordenone in serie positiva da sette turni.

La sosta natalizia consente al Pescara il recupero di Melissa Nozzi, Alessia Stivaletta, Noemi Santirocco e Rosamaria Paolini, ancora ferma ai box per infortunio Ilaria Longo, assenti Alessia Copia per impegni di lavoro, Ludovica Fiorenza, Ilaria Di Battista e Benedetta Primi per motivi personali.

Nel Primo tempo le ragazze abruzzesi, vogliose di riscatto, partono in quarta con grinta e determinazione e con veloci “uno due” ed ottime “verticalizzazioni” mettono ripetutamente “alle corde” le “sorprese” ragazze friulane che probabilmente non si aspettavano un Pescara così “in palla”, dopo gli ultimi risultati. Stivaletta va vicinissima al goal, in due nitidissime occasioni, ma Da Ronch a “tu per tu”, con due ottime parate, gli nega la gioia delle reti. Altra clamorosa occasione sul piede destro di Cialfi che da venticinque metri, su calcio di punizione, manda la palla ad incocciare con un “palo” interno della porta e solo per un “pelo” non batte Da Ronch.

Ma il calcio è strano: a passare in vantaggio è il Pordenone, al 25’ dopo una ripartenza, Padovan è lesta a raccogliere una corta respinta di Dilettuso su tiro di Faggiani e a depositare il pallone in rete.

Il Pescara accusa il “botto”, ma non si perde d’animo e con veloci sortite di Santirocco, Paolini, Cialfi e Stivaletta cerca il pareggio che non arriva. Il Pordenone chiude il primo tempo in vantaggio di uno a zero.

Nel secondo tempo la musica non cambia, le abruzzesi non ci stanno a perdere e al 60’ arriva il meritato pareggio: Cialfi servita in piena area da un passaggio “illuminante” di Stivaletta, non ci pensa due volte e con un potente diagonale scoccato con il destro “fulmina” De Ronch per l’uno a uno.

Continua a giocare il Pescara che crede e vuole la vittoria e al 70’ Stivaletta, in velocità lascia sul posto un paio di avversarie e “s’invola sola soletta” al terzo incontro a “tu per tu” con De Ronch…e… questa volta con un delizioso e “prezioso” pallonetto la scavalca e deposita la palla “in banca”….pardon in rete! Pescara due Pordenone uno.

Altre belle azioni da una parte e dall’altra, in una di queste al 75’ Lazzari del Pescara subentrata ad Eugeni da pochi minuti, per un fallo commesso a centrocampo viene espulsa e lascia in dieci le sue compagne.

Le ragazze friulane in superiorità numerica non ci stanno a perdere e non vogliono interrompere la serie positiva di sette risultati utili consecutivi con quattro vittorie e tre pareggi e all’80’ pareggiano. Un difettoso disimpegno difensivo della difesa pescarese innesca Cimarosti che in area, in contrasto con Cialfi, cade e per l’arbitro Leone di Barletta è calcio di rigore. Tiro secco di Pugnetti che realizza il pareggio del Pordenone.

Il Pescara nonostante l’inferiorità numerica, pur chiusa in difesa, con rapide ripartenze tenta di riportarsi in vantaggio e CI RIESCE! Al 92’ in pieno recupero Cialfi dal vertice destro dell’area di rigore del Pordenone su calcio piazzato “esplode” un “velenoso” siluro che “addormenta” le mani di Da Ronch che riesce “solo” a ribattere il pallone, ma proprio nella direzione dell’appostata Santirocco che con un colpo di testa “appoggia” la palla nel sacco.

“TRE BOTTI” sono servite: speriamo che contengano quello che ognuno/a del Pescara desidera che avvenga in questo NUOVO ANNO 2018. TANTISSIMI AUGURI.

(mdg)

TABELLINO:

FORMAZIONI:

LA SAPONERIA PESCARA: Dilettuso, Cicala, Confessore, Mari, Giuliani, Nozzi, Santirocco, Eugeni (dal 66’ Lazzari, Stivaletta, Cialfi, Paolini,

A DISPOSIZIONE: Cilli, Vizzarri, De Leonardis, Astolfi,

ALLENATORE: Mario Di Giovanni

GRASPHISTUDIO PORDENONE: Da Ronch, Perissinotto (dal 60’ Donolo), Piazza, Perin, Tomasi, Paoletti, Padovan, Pugnetti, Faggiani (dal 52’ Cimarosti), Schiavo, Dri,

A DISPOSIZIONE: Dall’Arche, Bigaran, Gava, Roveretto,

ALLENATORE: Sara Di Filippo

ARBITRO: Domenico Leone di Barletta

RETI: 25’ Padovan, 80’ Pugnetti (Graphisudio Pordenone) , 60’ Cialfi, 70’ Stivaletta e 92’ Santirocco (La Saponeria Pescara)

AMMONIZIONI: Giuliani e Santirocco (Pe)

ESPULSIONI: al 75’ Lazzari (Pe)