Vicenza-La Saponeria Pescara 2-0

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO FEMMINILE – SERIE B – GIRONE C – 19^ GIORNATA

VICENZA-LA SAPONERIA PESCARA 2-0

Vicenza 4 febbraio 2018 – Dopo quattro risultati utili consecutivi il Pescara su un campo in erba naturale, reso pesantissimo dalla pioggia caduta abbondantemente nei giorni scorsi, fanno fatica a mantenere l’equilibrio e letteralmente “scivola e cade” a Vicenza.

Altrettanto pesantissime si sono rivelate le numerose assenze che hanno falcidiato le abruzzesi, che devono fare a meno del portiere Dilettuso, della centrale difensiva Nozzi, della centrocampista Longo, tutte infortunate per traumi, del Capitano Confessore, assente per impegni personali e dell’attaccante Stivaletta, squalificata. Assente dall’inizio anche Santirocco per un risentimento muscolare, comunque subentrata, seppur claudicante, negli ultimi 25 minuti della partita.

Il primo tempo non riserva grosse emozioni.

Il Vicenza più intraprendente non crea grossi pericoli alla porta pescarese che vede il debutto da titolare della quattordicenne Cilli.

Il Pescara con le ottime prove di Giuliani e Cicala chiude gli spazi e cerca con veloci ripartenze di portare in zona tiro Cialfi, Lazzari e Paolini.

Il secondo tempo sembra incanalarsi sulla stessa falsa riga del primo. Da notare alcune conclusioni da una parte e dall’altra che non producono effetti.

Al 60’ la partita si sblocca: Il Pescara perde palla a centrocampo, Maddalena serve sulla destra Calandra che da posizione piuttosto defilata da una ventina di metri lascia partire una “parabola” che sorprende Cilli e finisce in rete. Uno a zero per il Vicenza.

Il Pescara reagisce e si riversa nella metà campo avversaria ed impensierisce la retroguardia veneta, ma non riesce a trovare lo spiraglio giusto per il pareggio. È il Vicenza adesso a ripartire in contropiede e a tentare la via della rete con un paio di conclusioni alle quali si oppone con bravura la giovanissima Cilli.

Al 92’ il Pescara ha l’occasione per pareggiare, Paolini servita da Copia si invola sulla fascia sinistra e serve un ottimo pallone a Santirocco, che lanciata in velocità, salta Missaggia, entra in area di rigore e calcia con forza in rete, ma la “monumentale” portiere del Vicenza Dalla Via si allunga in tuffo sulla sua destra e respinge il pallone che Paolini non riesce ad intercettare per spingerlo in rete.

Sul capovolgimento di fronte il Vicenza al 93’ con “Fortuna”, di nome e di fatto, con un’altra “parabola” fotocopia della prima, sorprende ancora Cilli che riesce solo a toccare la sfera che termina in goal. Due a zero per il Vicenza e triplice fischio finale.

(mdg)

TABELLINO:

VICENZA: Dalla Via, Pomi R. (dal 93’ Balestro), Calderaro, Missaggia, Pegoraro, Maddalena, Novello (dal 53’ Calandra), Ferrati, Rigon, Fortuna, Bettinardi (dal 67’ Pomi S.),

A DISPOSIZIONE: Scarmin

ALLENATORE: Cristian Dori

LA SAPONERIA PESCARA: Cilli, De Leonardis (dal 64’ Vizzarri), Amicucci, Mari, Giuliani, Cicala, Lazzari, Eugeni (dal 65’ Santirocco), Copia, Cialfi, Paolini,

A DISPOSIZIONE: Dilettuso, Astolfi, Maiorano

ALLENATORE: Mario Di Giovanni

ARBITRO: Sig. Fera Davide di Gallarate

RETI: al 60’ Calandra, al 93’ Fortuna (V)

AMMONIZIONI: Cialfi e Giuliani (P)

ESPULSIONI: –