Bologna-La Saponeria Pescara 1-2

Bologna 25 marzo 2018 – Nonostante le numerose assenze di Amicucci, Cilli, Paolini e De Leonardis, per motivi personali, Cicala, Maiorano e Nozzi, infortunate, La Saponeria Pescara batte a domicilio un coriaceo Bologna e torna alla vittoria. Bella partita quella vista oggi sul campo sintetico del “Filippetti” dove le due squadre si sono affrontate a viso aperto dando spettacolo al numeroso pubblico presente sugli spalti. Più manovriere le felsinee con le abruzzesi pronte a ripartire sulle fasce laterali con micidiali contropiedi.

Da segnalare il rientro in squadra, dopo un lungo infortunio, di Ilaria Longo autrice di un’ottima prestazione al centro della difesa pescarese.

La partita va subito sui binari giusti per La Saponeria, al 3’ minuto, Stivaletta, sulla trequarti, ruba palla ad un’avversaria, si invola verso la porta di Bassi e di sinistro con un secco diagonale rasoterra sigla il goal dell’uno a zero. Il Bologna non ci sta e all’8’ ha l’occasione per il pareggio, ma il tiro di Abouziane, da appena dentro l’area di rigore lambisce il palo alla destra di Dilettuso e termina sul fondo. All’11’ Altra nitida occasione da goal, questa volta del Pescara, ma Lazzari liberatasi bene in area conclude addosso al portiere Bassi. Il Bologna attacca, ma non crea tanti grattacapi alla difesa del Pescara che controlla e riparte e si avvicina con le incursioni di Stivaletta, Santirocco, Lazzari, Cialfi, Eugeni e Copia al goal del raddoppio.

Le abruzzesi reclamano anche due calci di rigore per interventi fallosi su Stivaletta e Lazzari, ma l’arbitro il Sig. Selvatici di Rovigo non è dello stesso avviso, soprassiede e non li concede.

Il primo tempo si chiude con le ragazze della Presidentessa Velina Rasetta in vantaggio.

Il secondo tempo parte subito come il primo, al 46’ il Pescara dopo una splendida azione corale realizza il goal del raddoppio con Lazzari che è lesta a depositare la palla in rete su ottimo assist di Stivaletta, ma l’arbitro su segnalazione di un guardalinee annulla per un presunto fuorigioco.

Le due squadre continuano a darsi battaglia rendendo il match bello e spettacolare.

Al 60’ Il Pescara raddoppia: Copia su calcio di punizione dai 25 metri, da posizione leggermente defilata, esplode un bolide che a mezza altezza infila Bassi alla sua sinistra.

Il Bologna non ci sta a perdere e attacca a testa bassa e a pieno organico potendo contare su tutte e cinque le sostituzioni a disposizione, a differenza del Pescara che in panchina ne ha solo due: la claudicante Mari per un affaticamento muscolare e la giovanissima Astolfi e la stanchezza per le abruzzesi comincia a farsi sentire.

Il Bologna all’85’ accorcia la distanza con la subentrata Sciarrone che con un siluro dai 18 metri indirizza il pallone quasi all’incrocio dei pali e batte l’incolpevole Dilettuso. Veramente un bel goal!

Ci crede il Bologna nel pareggio e continua ad attaccare, ma Vizzarri, Longo, Giuliani, Astolfi e Confessore fanno muro davanti a Dilettuso e nonostante i 5’ minuti di recupero concessi dall’arbitro, riportano a Pescara tre punti sudati e meritati che fanno morale e che danno la voglia e la forza di continuare questo impegnativo e difficile campionato di serie B.

(mdg)

TABELLINO:

BOLOGNA F.C. 1909: Bassi, La Rocca (dal 68’ La Rocca (dal 68’ Pallotta), Simone, Casile, Rigaglia, Abouziane, De Vecchis (dal 72’ Schipa), Arcamone (dal 64’ Zanetti), Minelli (dal 32’ Pacella), Marcanti (dal 81’ Sciarrone), Gargan,

A DISPOSIZIONE: Benassi, Antolini

ALLENATORE: Daniela Tavalazzi

LA SAPONERIA PESCARA: Dilettuso, Vizzarri, Confessore, Eugeni (dal 88’ Astolfi), Giuliani, Longo, Santirocco, Copia, Lazzari (dal 77’ Mari),

A DISPOSIZIONE: –

ALLENATORE: Mario Di Giovanni

VICE ALLENATORE: Massimiliano De Felice

PREPARATORE: Lorenzo Caporuscio

ARBITRO: Sig. Selvatici di Rovigo

RETI: al 3’ Stivaletta (Pe), al 60’ Copia (Pe), all’85’ Sciarrone (Bo)

AMMONIZIONI: Copia e Stivaletta (Pe)

ESPULSIONI: –